Caricare la legna in un termocamino

Il termocamino non è un inceneritore in cui bruciare qualunque cosa ma un generatore di calore che ha bisogno d’essere alimentato con legna asciutta la cui umidità non deve superare il 20%. La legna deve essere posizionata in modo da non cadere durante la combustione evitando di rotolare contro il vetro o contro le pareti laterali della camera di combustione. Un’altra cosa da tener presente è che i termocamini non sono tutti uguali e pertanto non è possibile caricarli tutti allo stesso modo.

Ci sono termocamini come quelli della Vulcano in cui è preferibile effettuare cariche consistenti in quanto sono dotati di uno specifico volano termico e di una combustione particolare che gli permettono di stabilizzare la temperatura e accrescere l’autonomia in base alla carica effettuata senza rischi di ebollizioni o altri inconvenienti.

Ci sono altri termocamini che non hanno questa caratteristica e pertanto bisogna alimentarli con piccole cariche altrimenti vanno in ebollizione. Per poter effettuare cariche di maggiore consistenza è necessario dotarli di masse d’acqua aggiuntive contenute in appositi serbatoi denominati bollitori o puffer.

Hai bisogno di altre informazioni?

Contattaci

Leggi le ultime news

risparmio-legna
Dati i continui rincari dei combustibili da riscaldamento, qui troverai un’idea di massima sul costo a Kwh di calore prodotto da ognuno.
Termocamino vulcano stargold - ambiente rustico
Un buon termocamino ha una durata pluridecennale, ma ci sono molti fattori che possono influire. Scopri quali sono!
termocamino vulcano
I termocamini VULCANO possono adattarsi a qualunque ambiente, grazie ai rivestimenti personalizzati che possono essere realizzati.